Seleziona Lingua   ENG
twitter facebook pinterest instagram instagram feed rss

Con il nuovo orario invernale Alitalia opera 3.800 voli a settimana (+ 100 voli rispetto allo scorso inverno)

2015-11-19b

Il nuovo orario Alitalia per la stagione invernale 2015-16, con validità fino al 26 marzo 2016, prevede oltre 3.800 voli alla settimana – 100 voli in più rispetto allo scorso anno – su 125 rotte e 80 destinazioni, di cui 27 in Italia e 53 nel resto del mondo.

Alitalia ha introdotto il nuovo volo diretto Venezia-Düsseldorf, oltre a rafforzare l’offerta di collegamenti su Berlino e Francoforte da Milano Linate.

Più servizi sono stati aggiunti anche su Copenaghen, Ginevra, Madrid e Il Cairo, da Roma, e su Tirana e Algeri da Milano Malpensa.

Nella stagione, i voli nazionali Alitalia crescono del 5% a 2.200 ogni settimana, grazie a più collegamenti fra il Nord e il Sud Italia.

Anche i voli Alitalia di lungo raggio crescono del 5% rispetto allo scorso inverno. Rimangono attivi i collegamenti per Abu Dhabi dai tre aeroporti intercontinentali della compagnia – Roma, Milano Malpensa e Venezia – con orari migliorati per connessioni più rapide dagli Emirati Arabi verso 33 destinazioni del network globale Etihad Airways in Medio ed Estremo Oriente, Africa, Subcontinente Indiano e Australia.

Alitalia ha inoltre incrementato il numero dei voli settimanali fra Roma e Seoul, inaugurati a giugno, e di quelli fra Roma e Miami.

Alitalia offre oltre 1.000 destinazioni nel mondo, insieme alle compagnie Etihad Airways Partners e a quelle che fanno parte dell’alleanza SkyTeam.

John Shepley, Chief Strategy and Planning Officer di Alitalia, ha dichiarato: “Nell’orario invernale abbiamo aumentato il numero dei voli di lungo raggio e di quelli domestici rispetto all’anno scorso, oltre a introdurre nuovi collegamenti internazionali che crediamo riscuoteranno successo. Offriamo molte tariffe competitive e una qualità del servizio, a terra e in volo, che sta migliorando giorno dopo giorno. Sono convinto che anche i nuovi voli potranno trarre beneficio da questi nostri sforzi”.