Seleziona Lingua   ENG
twitter facebook pinterest instagram instagram feed rss

Sostenibilità

Alitalia per WFP


A dicembre 2015 Alitalia e World Food Programme Italia hanno dato vita al progetto  Give for Food, una raccolta fondi a favore  dei bambini più poveri del mondo.  Alitalia è stata la prima compagnia aerea ad avere lanciato un programma a bordo degli aerei in collaborazione con WFP, la più grande organizzazione umanitaria al mondo, parte delle Nazioni Unite.

Sui circa 300 voli intercontinentali settimanali i passeggerii di Alitalia in volo sulle rotte verso Stati Uniti, Canada, Brasile, Argentina, Giappone, Corea del Sud, Emirati Arabi Uniti, Messico e Cile,hanno potuto effettuare la propria donazione.
 
Ogni banconota o moneta donata dai passeggeri Alitalia ha rappresenta un aiuto concreto per promuovere il programma a sostengo dell’alimentazione scolastica avviato dal WFP, già attivo in 72 paesi del mondo e che, solo nel 2015, ha fornito assistenza ad oltre 17 milioni di bambini in 63.000 scuole.  L’alimentazione scolastica è un forte incentivo per le famiglie a mandare i figli a scuola con regolarità riducendo così  il tasso di abbandono scolastico. Anche i bambini sono più felici di andare a scuola, il cibo infatti li aiuta a studiare meglio e a crescere sani.

Attraverso questa iniziativa  Alitalia ha inteso anche promuovere la conoscenza delle attività del WFP per combattere la fame nel mondo.

Grazie alla generosa partecipazione dei passeggeri Alitalia, ad oggi  il WFP ha ricevuto donazioni equivalenti a più di 450.000 pasti scolastici. Alitalia e il WFP Italia congiuntamente ringraziano tutti coloro che nel corso di questo anno hanno contribuito con una donazione. 


 

Tariffe etiche


Alitalia, in accordo con alcuni centri di eccellenza sanitaria, offre tariffe agevolate ai pazienti che hanno necessità di viaggiare per ragioni di salute (esami, ricoveri,  visite mediche o altre prestazioni ambulatoriali).
 
I centri che hanno aderito all’iniziativa sono:

  • San Raffaele di Roma 
  • I.E.O. Istituto Europeo di Oncologia di Milano
  • Istituto Nazionale Tumori di Milano
  • Gruppo Ospedaliero San Donato di Milano 
  • Istituto Clinico Humanitas di Milano 
  • Istituto Giannina Gaslini di Genova  
  • ISMETT Istituto Mediterraneo per i Trapianti e Terapie ad Alta Specializzazione di Palermo   

 
I pazienti potranno  avvalersi di una riduzione del 50% sul prezzo del biglietto di andata e ritorno del volo nazionale (tasse escluse), in qualsiasi classe di prenotazione Economy, ad esclusione delle tariffe promozionali. Per la prenotazione e l’acquisto del biglietto ci si può rivolgere  direttamente al servizio dedicato dell’ospedale dopo avere prenotato la prestazione sanitaria.
 
La stessa riduzione potrà essere estesa ad un eventuale accompagnatore, a condizione che viaggino insieme. In caso di modifica dell’appuntamento ospedaliero, sia prima che dopo la partenza, ai pazienti sarà consentito modificare le date della prenotazione senza penali. Le tariffe sono da intendersi come unidirezionali, vale a dire con l’andata diretta verso la struttura sanitaria. La convenzione non si può applicare alle  rotte soggette a bando in continuità territoriale.

Safety card per non vedenti


DSC 7581Alitalia è la prima compagnia aerea ad aver realizzato una Safety Briefing Card con figure in 3D rivolta ai passeggeri non vedenti e ipovedenti.

Il documento è stato elaborato in collaborazione con Enac e Federazione Nazionale delle Istituzioni Pro Ciechi.

Le rappresentazioni in bassorilievo rappresentano tutti gli elementi di sicurezza: la dislocazione delle uscite di sicurezza, il disegno della cabina, le posizioni da assumere in caso di emergenza, le istruzioni per utilizzare la cintura di sicurezza, il salvagente e la maschera per l’ossigeno. 

Il testo è in caratteri braille (italiano e inglese), con figure a leggibilità tattile per i non vedenti e con i requisiti di leggibilità e contrasto di colori per gli ipovedenti. 

La Safety Briefing Card è a disposizione su tutti voli di medio raggio effettuati con aerei Airbus e Embraer, a bordo dei quali i passeggeri non vedenti e ipovedenti ricevono informazioni personalizzate dal personale di cabina.

Conciliazione paritetica


La Conciliazione paritetica si inserisce nel quadro di accordi che la Compagnia ha raggiunto con le maggiori Associazioni nazionali dei Consumatori con lo scopo di accrescere la qualità dei servizi e garantire maggiore tutela ai propri passeggeri.

La Conciliazione paritetica è uno strumento per risolvere in via amichevole le controversie che possano insorgere tra i Clienti e le Compagnie del Gruppo.  Nel corso di una procedura regolamentata,  due “conciliatori” garantiscono un dialogo equilibrato e rispettoso degli interessi rappresentati in vista di una possibile soluzione stragiudiziale della lite.

La procedura può essere attivata per disservizi per cui sia già stato presentato un reclamo senza, tuttavia, ottenere una risposta entro 60 giorni dalla data di presentazione, oppure sia stata ottenuta una risposta ritenuta non soddisfacente.

Hanno aderito al Regolamento di Conciliazione le seguenti Associazioni dei Consumatori: ACU, Adiconsum, Adusbef, Adoc, Altroconsumo, Assoconsum, Assoutenti, Casa del Consumatore, Centro Tutela Consumatori Utenti, Cittadinanzattiva, Codici, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Movimento Consumatori e Unione Nazionale Consumatori.”

Alitalia è il primo vettore italiano ad aver avviato un tavolo permanente di confronto con le Associazioni dei Consumatori ed aver istituito una camera di Conciliazione.


Maggiori dettagli